• English

K18: PER CAPELLI COME NUOVI

27 Aprile 2024

K18: la linea per capelli più chiacchierata del momento è finalmente arrivata in Italia! Io me ne sono innamorata tempo fa e che uso almeno da 2 anni, e perciò ho pensato fosse il momento perfetto di parlarvene qui sul blog!

k18 leave in molecular mask

K18 è il brand diventato universalmente conosciuto per la sua maschera ristrutturante, la Leave-In Molecular Repair Hair Mask. Io l’ho comprata per la prima volta due anni fa e me ne sono innamorata a prima vista, e ne ho parlato diverse volte sui miei social di quanto questo prodotto mi abbia aiutata nel far crescere i miei capelli molto più forti, sani e velocemente. Eppure non ne avevo mai parlato prima d’ora in maniera approfondita sul mio blog, quindi oggi voglio spiegarvi meglio di cosa si tratta e rispondere alle domande più frequenti che mi vengono fatte sul mio profilo Instagram.

K18 = OLAPLEX?

La domanda che sicuramente balena nella testa di tutti è: ma K18 è uguale a Olaplex?

La risposta breve è: no.

La risposta approfondita è questa. Olaplex sfrutta una sua particolare molecola atta a ricostruire i ponti disolfuro rotti dei capelli. Di questo marchio ve ne ho già parlato diverse volte sul blog, spiegandovi nel dettaglio in cosa consiste e specificando quando e perché lo uso. Secondo me è un bel trattamento per chi ha capelli decolorati da risanare e va fatto una tantum in un ciclo breve.

K18, invece, non sfrutta una molecola, ma l’omonimo peptide (K18PEPTIDE™). Questo non agisce solo sui ponti disolfuro rotti, ma anche sulle catene polipeptidiche che compongono la cheratina stessa, ovvero la “corteccia” dei nostri capelli.

Insomma, Olaplex funziona su capelli trattati chimicamente ed ha un approccio più olistico, che permette di riparare i danni fatti durante i diversi step dell’haircare (shampoo, balsamo ecc). K18, ed in particolare la sua maschera, si ripropone di risanare i capelli, fortificarli e proteggerli da danni futuri in un solo gesto, anzi, in solo 4 minuti!

k18 leave in molecular mask

k18 leave in molecular mask

COSA SIGNIFICA QUESTO?

Che K18 è meglio di Olaplex?

La risposta è: dipende. Olaplex è un buon marchio e sicuramente può aiutare molte persone con i capelli decolorati, ma il problema è proprio quello: che funziona bene su chi ha i capelli decolorati! Io, come dicevo, l’ho usato in brevi cicli di 3 o 4 lavaggi quando facevo le schiariture, e mi ha aiutata nel rendere quelle ciocche di capelli trattate al pari del resto delle chiome. Ma finisce lì.

La gente che usa Olaplex ad ogni lavaggio come se fosse una shampoo normale e poi si lamenta che non vede risultati o che i suoi capelli sono rigidi, non ha capito fino in fondo lo spirito di questa linea e ne sta sbagliando l’utilizzo.

K18, invece, non prevede che i vostri capelli siano o meno trattati, ma agisce in maniera uguale per tutti e – almeno per la mia esperienza – sì, è migliore di Olaplex nel senso che lo trovo più facile, più veloce (un solo passaggio invece di mille) e più economico (costa tanto ma compro un solo prodotto invece di tanti).

Anche in questo caso, non è una maschera da fare ad ogni lavaggio: io ne faccio una o due di seguito a seconda di quanto sono rovinati i capelli, e poi la uso come mantenimento una volta al mese.

K18: COME FUNZIONA

La tecnologia K18 è stata sviluppata e perfezionata nell’arco di 10 anni, e contiene 18 aminoacidi vitali (da cui il nome) che contribuiscono a risanare la cheratina che compone il capello, non solo i ponti rotti.

Il suo scopo è ripristinare struttura, elasticità e luminosità dei capelli in una sola volta, e la cosa più incredibile… e che lo fa! La prima volta che l’ho utilizzata, addirittura, mi ricordo che dopo sono uscita con mia cugina che mi ha chiesto se avessi fatto le extension, perché i miei capelli non sembravano solo più sani e lucidi ma anche più lunghi, andando a riparare tante punte spezzate e doppie che fanno sembrare il taglio meno pieno.

Il punto di svolta di K18 è sicuramente la facilità e la velocità di utilizzo: si applica su capelli lavati e tamponati (solo shampoo, senza balsamo), si aspettano 4 minuti – et voilà – la magia è compiuta!

Ne basta davvero pochissima: un paio di pum sono più che sufficienti per tutta la capigliatura, altrimenti rischiate di saturare  troppo i capelli e risulteranno quasi sporchi in fase di asciugatura.  

I risultati si vedono già dal primo utilizzo, e questo è uno dei migliori prodotti per capelli che io abbia provato nella mia vita e che sicuramente ha contribuito a rendere i miei capelli più forti e belli, tanto che tutti me li ammirano ogni volta!

k18 leave in molecular mask

IN CONCLUSIONE

K18 è un trattamento d’urto che funziona su tutti i capelli fragili, spenti, con doppie punte e non solo quelli decolorati. La sua particolare tecnologia rimette letteralmente al mondo i vostri capelli, portandoli ad uno stato di benessere molto simile a quello originale. Il mio consiglio è di non abusarne per non rischiare di assuefare il capello (e lo sguardo) a questo effetto miracoloso, ma di utilizzarlo una tantum quando sentite che i vostri capelli sono secchi e sfruttati da inquinamento, stress, hot tools e via dicendo. L’ideale sarebbe una volta ogni 2 mesi a mio avviso, e così facendo la confezione vi durerà anche più a lungo visto il costo.

Olaplex mi è servito in un periodo della mia vita ma, a parità di merito, sceglierei sempre e soltanto K18 sia per la velocità di utilizzo, sia perché consta di un solo passaggio e un solo prodotto.

Per me è un prodotto che tutti dovremmo provare almeno una volta nella vita!

Fatemi sapere se lo avete già provato e quali sono le vostre esperienze in merito!

Be a doll!

    Lascia un commento